sabato 16 gennaio 2016

Eatmosfera, Amsterdam

Vi ho già detto e ridetto che noi italiani siamo molto selettivi quando si tratta di buona cucina,vero?
Non potrebbe essere altrimenti!!
La nostra tradizione culinaria,d'altronde,parla da sola.
Amsterdam è fantastica perché come tutte le città cosmopolite ha dato l'opportunità a persone provenienti da tutto il mondo di aprire ristoranti 
che offrono le specialità tipiche del loro paese e delle loro tradizioni.
Ho riscontrato che è ormai difficile mangiare male all'estero (per fortuna!)
 e mi accorgo quanto sia bello sperimentare nuovi sapori e raggiungere un certo grado di intimità con la cucina locale.
I passa parola tra gli amici,i consigli di chi vive in città,le informazioni che trapelano sui social network e sui siti di recensioni hanno fatto di tutti noi un esercito di viaggiatori preparatissimi e desiderosi di sperimentazioni.
Rembrandtplein ad Amsterdam è piuttosto turistica ed è difficile destreggiarsi tra i numerosi pub e ristoranti della zona:quale sarà la scelta giusta?
Si tratta di una piazza circondata di caffè,birrerie,coffee shops certo,ma è anche uno dei principali centri della vita notturna della città.
Noi abbiamo alloggiato lì vicino,all'Albus Hotel di cui vi parlerò in un altro post  e quindi abbiamo avuto modo di scoprirla giorno per giorno.
Siete vicinissimi alla cintura dei canali e ad uno dei più romantici:
il Reguliersgracht.
Dall'angolo dell'Herengracht si può godere una delle vedute più celebri di Amsterdam:la bella prospettiva dell'infilata di sette ponti che scavalcano il canale.
Meraviglioso ed indimenticabile!
Purtroppo le foto in notturna non rendono lo spettacolo messo in scena ogni notte dalle luci dei canali,dalle case e dai loro riflessi!
Però almeno potete farvi un'idea di quanto sia colma di paesaggi suggestivi e struggenti questa città!
Voglio consigliarvi un ristorante italiano autentico che non vi farà rimpiangere le prelibatezze della nostra cucina: non lasciatevi scappare Eatmosfera.
Il locale non è grandissimo,ma è molto carino,gestito da ragazzi toscani molto simpatici e professionali che sapranno viziarvi,dall'antipasto al dolce.
Lo staff è veramente molto competente e soprattutto attento alla sua clientela.
Interessante la carta dei vini e le proposte che si riferiscono alla proposta dello Chef (piatti del giorno).

Ottimo rapporto qualità prezzo.
Il cibo è tutto rigorosamente home made e palato,occhi e naso lo riconoscono

immediatamente!
Buone le pizze,di vari tipi ed anche particolari,compresa quella giornaliera proposta dal cuoco.
 La pasta fatta in casa,i ravioli,la carne ed il pesce non sono da meno.
I dolci sono altrettanto gustosi.
Sapori genuini,che ci fanno immediatamente tornare alla mente qualche esperienza vissuta a casa nostra:la cucina di Eatmosfera non si discosta poi molto dai piatti delle nostre mamme o delle nostre nonne!
Tutto è cucinato alla perfezione e già dal nome delle pietanze si evince come lo Chef sia una persona creativa,sempre in evoluzione:sa combinare i sapori della tradizione con ingredienti ricercati e di qualità.
I prodotti provengono naturalmente dal nostro BelPaese e costituiscono un marchio di garanzia e genuinità.
Il ristorantino resta un pochino nascosto,specialmente nella stagione fredda,quindi armatevi di mappa o navigatore per non perdervi nelle mille stradine caratteristiche di Amsterdam!
Quando fa più caldo,è possibile mangiare all'aperto in tutta tranquillità in quanto la vietta non è per niente caotica.
Godetevi il pranzo o la cena lontano dai clamori di Rembrandtplein!
Complimenti a questi ragazzi,se lo meritano.

Alcuni di loro parlano anche un olandese perfetto,oltre all'inglese,naturalmente,lingua che ad Amsterdam è parlata da tutta la popolazione.
Fin dall'infanzia i bambini sono infatti abituati a studiare inglese ed i programmi alla tv sono trasmessi sia in olandese che in inglese.
Anche nei cinema e nei teatri viene caldamente promosso l'uso della doppia lingua straniera.
Necessaria la prenotazione da Eatmosfera in quanto il ristorante è gettonassimo!
Molto amato dai locali,dagli italiani ma anche dai turisti di tutto il mondo!
Come sempre,vi consiglio di dare un'occhiata al menù online del ristorante:
il sito è aggiornatissimo e consente anche di prenotare.
Eatmosfera è anche super tecnologico e al passo con i tempi,non solo per quanto riguarda la cucina!
Eatmosfera in Korte Reguliersdwarsstraat 8: cucina italiana di livello!!

venerdì 15 gennaio 2016

Triana,l'anima di Siviglia

Quando siamo arrivati a Siviglia la prima cosa che ci ha detto la ragazza della reception di "Apartamentos Puerta Catedral"è stata:
"Se volete respirare la vera anima della città,le mete meno turistiche,ma più vere,attraversate il ponte ed andate a Triana."
Nel XIII secolo,per decreto reale,i Gitani si stabilirono sulla riva destra del fiume Guadalquivir:molto presto,furono raggiunti da marinai ed artigiani.
E' grazie a loro se ancora oggi il quartiere di Triana conserva una tradizione popolare e genuina,ibrida,culla del flamenco e di toreri illustri.
Oggi  si è "imborghesita",ma conserva ancora la sua anima di periferia e resta il fulcro di un incessante turbinio culturale.
Davanti a Triana si erge El Arenal,antico porto in secca che ospita le sue splendide Arene (Plaza de Toros),l'Ospedale della Caridad,
la Magdalena(chiesa-museo in cui il barocco raggiunge la perfezione,
splendidi gli azulejos sulla cupola) e la Torre dell'Oro.
Abbastanza vicino si trova anche l'immensa Alameda de Hercules,centro di raduno di ragazzi alternativi,dove potete trovare negozi trendy e locali fuori dal comune.
Più a Nord,il celebre quartiere della Macarena ospita nella sua imponente Basilica la Madonna più venerata della città:anche qui nasce l'anima popolare di Siviglia.
Le sue stradine sono un concatenarsi ingemmato di meraviglie:
chiese gotico-mudejar,santuari barocchi come San Luis,monasteri dove bussare per acquistare i dolci zuccherati preparati dalle monache.
Calle Feria,con le sue piccole botteghe ed il mercato popolare,è di certo la più animata.
Per molto tempo Triana è stata collegata a Siviglia unicamente da un ponte di barche:da qui il carattere popolare di questo barrio.
In Calle Betis troverete un meraviglioso susseguirsi di caffè all'aperto 
ed essa costituisce il punto massimo di animazione:dalle più tranquille stradine laterali è invece possibile lasciarsi ammaliare dalle note di flamenco.
Triana era considerata la "riva sbagliata del fiume",covo di vizio,violenza,sporco e pericoloso perchè abitato da Gitani:ora è uno dei punti caldi della movida bohèmienne sivigliana.
Le notti a Siviglia sono lunghe e piacevoli ed il clima temperato durante tutto l'anno la rende ancora più godibile: è bellissimo sorseggiare una sangria o un buon tinto in uno dei tantissimi ristorantini che si affacciano sul fiume Guadalquivir e vedere la città tutta illuminata!
Come vi ho già detto,la prima cosa da fare arrivati in città è cambiare l'orologio biologico:nessun sivigliano mangia prima delle 14:30/15:00 o prima delle 22:30!!
L'affluenza di turisti permette di potersi sedere e consumare qualcosa un pochino prima,ma ricordatevi che i ristoranti aprono in genere molto tardi.
La Taberna del Alabaldero si trova all'interno di un meraviglioso palazzo ottocentesco rilevato dalla scuola alberghiera:è stato trasformato in un complesso spagnolo per eccellenza,che propone sala da tè,reparto di gastronomia,rosticceria,bistrot,ristorante e hotel di lusso.
Al piano terra trovate un menù dal prezzo fisso più abbordabile,mentre al primo piano un ristorante di un certo livello.
Vengono presentati prodotti della cucina spagnola e mediterranea e la qualità delle materie prime si evince subito dal primo boccone.
Come sempre,è bene spingersi un po' più all'interno di un quartiere ed evitare le location troppo turistiche che promettono menù costruiti a prezzi stracciati.
Una delle cose che più mi faranno ricordare Siviglia è il pescado fritto:
panature indescrivibili,una vera e propria goduria per tutti e cinque i sensi.
Che bontà,ragazzi!
Vi consiglio la Freiduria Reina Victoria:localino spartano dove consumare o portare via ottimo pesce fritto al cartoccio.
Sempre stracolmo di gente del posto,offre una grande varietà di pesce fresco,fritto oppure su tapas.
A conduzione familiare,i proprietari sono gentilissimi e simpaticissimi e sarà per loro un piacere consigliarvi il pescado del giorno!
Ottimi anche il vino e la birra della casa.
Pausa golosa eccezionale.
Un Tapas Bar molto alla buona,frequentato dai sivigliani,che offre tapas da leccarsi i baffi,dai sapori semplici ed autentici a prezzi irrisori è 
Las Golondrinas 2,sempre in zona Triana.
Nella maggior parte dei casi comunque,ho avuto modo di notare che i 
Tapas Bar sono quasi tutti sempre pieni:fate attenzione e se notate che nel locale bazzica gente del posto,non siate timidi e buttatevi.
Sicuramente siete nel posto giusto ed avrete modo di gustare qualcosa di particolarmente buono e sarà impossibile non intavolare una bella chiacchierata con qualche sivigliano doc!
I consigli delle persone del luogo sono sempre preziosissimi,ascoltateli!
Un altro posticino che ci ha molto colpito e che abbiamo frequentato durante la nostra vacanza a Siviglia è stato il Mercado Lonja del Barranco,vicinissimo al ponte che conduce a Triana:il ponte di Triana,appunto.
Durante il giorno è affollato:all'interno ci sono pochi posti a sedere,ma è organizzato un po' come il Mercado di San Miguel a Madrid.
Ognuno possiede il suo spazio,ognuno offre i suoi prodotti al banco e potete trovare di tutto:pescato del giorno,ostriche,champagne,tapas semplici o dai sapori più ricercati,frutta,verdura,dolci,tortillas e tante altre ghiottonerie.
Non è economico,ma la genuinità,la qualità e la freschezza dei prodotti vale la spesa!
All'esterno si trovano tavolini e tavoloni dove è possibile sedersi e durante la bella stagione ci sono spettacoli live di musica:ammirare da qui Siviglia di notte non ha prezzo!
La passeggiata nella nuova zona pedonale sotto il ponte è ancora più romantica!


Un'alternativa ai Tapas Bar,in voga soprattutto tra i giovani,è data dai panini della catena sparsa in tutta Siviglia i "100 Montaditos".
Ho scoperto che ha da poco aperto i battenti anche a Milano e Roma.
La nostra prima volta è stata allucinante,perchè non conoscendo lo spagnolo ci abbiamo messo un po' a capire bene il funzionamento delle ordinazioni del locale,ma non fatevi scoraggiare,perchè i panini sono gustosissimi ed il personale molto affabile!!
Su ogni tavolino si trovano il menù,con la scelta di ben 100 panini diversi,anche per quanto concerne le dimensioni,carta e penna
 per l'ordinazione.
Potete ordinarne quanti ne volete:con lo jamon iberico,con il baccalà,con la tortillas di patate,con i calamari,formaggio,pollo,verdure....la selezione degli ingredienti è prettamente spagnola,con pane fatto in casa ancora caldo.
Vasta scelta di insalate e anche di montaditos (panini,appunto!)dolci!
Una volta che avete scelto cosa mangiare e cosa bere consegnate la vostra ordinazione alla cassa,pagate,dite il vostro nome ed aspettate.
Le bevande vi saranno consegnate subito.
La Cerveza e la sangria vanno per la maggiore,naturalmente!
Quando il vostro ordine sarà pronto per la consegna,vi chiameranno dalla cucina con l'altoparlante e potrete andare a ritirare la vostra pappa!
Comodo,pratico,velocissimo,gustosissimo e soprattutto economicissimo,con ingredienti goderecci!!
Abbiamo provato 100 montaditos nei locali davanti all'Università di Siviglia
 e nel quartiere di Triana:stessa formula e risultato più che buono!
La zona intorno all'Università è colma di Tapas Bar e ristoranti dove fermarsi per una sosta:è bello osservare il via vai di turisti,studenti e residenti mentre ci si riposa dalle fatiche della giornata!
Spingetevi fino alla celeberrima Plaza de Espana:si tratta di un palazzo ad emiciclo in stile neorinascimentale fiancheggiato da due torri enormi che danno accesso a gallerie dominate da azulejos dedicati a tutte le province del paese.
Qui si trova anche un piccolo canale,percorribile in barca e diversi ponticelli colorati.
Piazza molto coreografica!
In Ottobre faceva così caldo che ci è stato quasi impossibile godercela con calma:la piazza di Spagna si trova completamente al sole.
Non oso immaginare come possa essere infuocata durante i mesi estivi,
dove le temperature a Siviglia toccano anche i 45°!!
Per quanto riguarda il flamenco,molti sivigliani ci hanno consigliato di restare proprio a Triana per godere di uno spettacolo vero e fuori dagli itinerari turistici.
Lo Nuestro,in Calle Betis,è famosissimo per aver ospitato performance con i migliori ballerini del mondo:lo show di flamenco è qualcosa di molto intenso e passionale,può piacere o non piacere,ma di certo non lascia indifferenti.
Lamento d'amore,di dolore,di rabbia o talvolta di felicità,il flamenco è una danza di grande virtuosismo,raccolto soprattutto nel movimento del corpo 
e nell'espressività del volto,in cui ogni piccolo,banale gesto comunica un sentimento.
Non può esserci viaggio in Andalusia senza un assaggio di flamenco:qui non si tratta di una semplice danza,poichè le sue radici tramandate dai gitani rendono questo spettacolo culturalmente importante.
Nei tantissimi tablaos,locali specializzati nelle esibizioni di flamenco,
i ballerini con i loro tacchi sapranno incantarvi ed il suono della chitarra classica,unito al canto roco e melanconico del cantor vi trasporterà in un'altra dimensione.
Ricordatevi di prenotare:gli show sono sempre affollatissimi.
Impossibile resistere al fascino della moda flamenca:maniche a campana e volant,abiti a pois,scarpe con tacchi e cinturino,ventagli dai colori sgargianti,con grandi fiori dipinti a mano e scialli dai colori vivaci fanno bella mostra di se nei negozi della città.
Questi abiti vengono utilizzati dai sivigliani soprattutto durante le ferias,le feste tradizionali andaluse.
Nel quartiere di Triana ci si imbatte anche in numerosi laboratori e negozi di ceramica:piastrelle ornamentali coloratissime,vasi,piatti,brocche ed utensili per la cucina.
Tutto decorato a mano,con incredibile maestria:è bellissimo ammirare quest'arte nei laboratori e vi assicuro che le creazioni degli artigiani vi lasceranno a bocca aperta.
Le stoviglie (piatti,bicchieri,boccali e pentola in terracotta)si possono acquistare a buon prezzo anche nei mercatini sparsi per la città.
Carino il Mercadillo de la Plaza del Cabildo:questa piazzetta semicircolare è davvero molto suggestiva ed è possibile curiosare tra bancarelle di antiquariato sotto le arcate,per immergersi,ancora una volta,nel cuore più autentico di Siviglia.



giovedì 14 gennaio 2016

La Brunilda Tapas, Siviglia


La zona del centro storico di Siviglia è molto affascinante:ricche di vetrine,di negozi coloratissimi e bellissimi,rese pedonali per divenire ancora più attraenti,Calle Sierpes e le strade intorno sono fatte per lo shopping più sfrenato.Qua e là ci sono un sacco di incantevoli piazze e ristorantini dove ci si può sedere in un caffè all'aperto o anche solo su una panchina:la bella plaza San Francisco,plaza del Salvador,che risplende della facciata tutta rosa della sua chiesa,la piccola plaza Pilatos,impreziosita dallo splendido palazzo omonimo.
E' bello passeggiare per Siviglia,c'è sempre qualcosa da scoprire all'interno dei suoi palazzi con ingressi incantevoli,luminosi,profumati ed abbelliti da fiori e piastrelle variopinte.
In questo quartiere mi hanno affascinato molto il Palacio de la Condesa de Lebrija e la Casa de Pilatos:entrambi valgono il prezzo del biglietto e le guide sono molto simpatiche e preparate.
Non conoscendo lo spagnolo,ho seguito prima una guida inglese e successivamente una francese:il bello di trovarsi all'estero è che puoi sempre perfezionare la conoscenza delle lingue e se anche voi,come me,siete appassionati di almeno una lingua straniera,quale occasione migliore se non un viaggio per fare un po' di allenamento?

Il Palacio de la Condesa riflette il carattere della persona che lo abitò:eclettico,particolare,con uno scalone d'onore a tre rampe,che si leva su un pavimento ornato di mosaici romani provenienti da Italica,sormontato da un soffitto a cassettoni mudejar;le pareti sono ricoperte di azulejos di Triana.
Il palazzo-gioiello di Pilatos,invece,possiede pregevoli sculture antiche ed ancora più bello è il suo giardino,dove fioriscono fiori e piante esotiche.
Insomma,sono da visitare!!
Il Metropol Parasol è una struttura a forma di fungo che si trova nella città vecchia e sfida l'estetica tradizionale.
Dal belvedere si gode un bellissimo panorama,mentre nel sottosuolo vestigia della città romana e araba.
La zona è anche ricca di numerosi centri commerciali:interessante lo spazio dedicato al cibo dell' El Corte Ingles,con ristorantini che offrono specialità spagnole delle varie regioni.
Noi abbiamo provato ottimi hamburger con salse e patate particolari da Hamburguesa Nostra,vecchia conoscenza già sperimentata a Madrid,vi ricordate?
E anche questa volta non ne siamo rimasti delusi!

Durante una nostra passeggiata serale ci imbattiamo in una fila chilometrica davanti ad un locale che si chiama La Brunilda Tapas.
Incuriositi,decidiamo di aspettare un pochino,ma la gente non accenna ad abbandonare il posto e la fila aumenta sempre di più.
Ci arrendiamo,ma una volta tornati al nostro appartamentino decidiamo di informarci su internet a proposito di questo locale e ci riproponiamo di organizzarci meglio per riuscire ad entrare e trovare un posticino:pare che le tapas della casa siano fantastiche!

Alle otto della sera successiva,carichi e combattivi siamo davanti alla Brunilda ed abbiamo davanti a noi già dieci persone!
Riusciamo ad entrare alle 20:40,non appena il ristorante apre i battenti:ce l'abbiamo fatta!
Il locale è famosissimo e gettonassimo, specialmente dai sivigliani,anche se la sua cucina si sta facendo conoscere anche tra i turisti.
Si presenta molto curato e molto carino e l'ambiente è caldo e familiare.
Come vi ho già detto,gli spagnoli amano pranzare e cenare tardi, in piedi e senza fretta, ma a noi italiani piace stare comodi.
C'è grande confusione ed allegria,ma il servizio è molto ordinato.
Scelta di tapas e piatti tipici andalusi davvero vasta: cibo di qualità,con ingredienti freschi e home made.
Come sempre,troviamo la divisione tra piatti di mare e piatti della tradizione della terra.
Vera e propria fusione di passione e selezione degli Chef per il cibo:sanno rendere la combinazione dei sapori ottima.
Anche qui fatevi consigliare dallo staff:la selezione di Tapas oppure la Tapas del giorno sono vere e proprie sorprese,capolavori culinari!
Qui si ha la buona abitudine di condividere i piatti quindi vi sembrerà di non finire mai di ordinare!
La scelta è molto vasta ed il bello è che se veniste qui un paio di volte alla settimana non correreste il pericolo di mangiare le stesse cose:le parole d'ordine sono evoluzione,cambiamento,sperimentazione!
Noi abbiamo provato il bunuelos de bacalao con confettura di pere,un'eccezionale polpo con verdure che si scioglieva in bocca tanto era tenero,il tataki di tonno con cous cous e verdure,il foie a la plancha con pere al vino tinto,il solomillo e,naturalmente,un delizioso hamburger della casa.
Tutte le insalate sono particolari,con abbinamenti curiosi e devo ammettere che,come per quanto riguarda l'Ovejas Negras,
anche qui da Brunilda il risotto era fantastico!
Incredibile ma vero:un super risotto a Siviglia!
Cotto al punto giusto,con materie prime freschissime.
Sì,gli andalusi sono persone passionali e fantasiose che amano stupire 
anche in cucina!
La sangria è molto buona, ma qui giocano in casa ed è impossibile non trovarla squisita a Siviglia!
Personale molto gentile e veloce, paziente anche nei confronti degli avventori più maleducati o pretenziosi.
Devo dire però che,per fortuna,abbiamo incontrato pochissimi turisti in questo locale:è tipicamente andaluso e genuinamente incontaminato.
Personalmente,come sapete, preferisco frequentare i locali amati dalla gente del posto e non le solite trappole per turisti,dove non si assapora il clima della città,si rischia di mangiare male e non si ha il piacere di una chiacchierata
(con relativa bevuta di tinto di verano!)con un andaluso doc!

Infatti,mentre aspettate che il vostro tavolo si liberi,non è raro imbattersi in un simpatico personaggio sivigliano che vi racconterà aneddoti curiosi riguardanti la sua amata città e vi consiglierà i posti migliori per una cena che si rispetti oppure un buon club di flamenco.
A tal proposito,vi parlerò presto dell'affascinantissimo quartiere popolare di Triana:qui si respira la vera anima di Siviglia!
Non appena ci siamo seduti ci è apparso subito chiaro come mai Brunilda Tapas fosse sempre così battuta:la sua fama è giustamente meritata e di Tapas così buone non se ne ha mai abbastanza!
Una tira l'altra e si è colti da questa irrefrenabile voglia di assaggiare tutto!
La Brunilda è molto amato dagli andalusi e qui la tradizione la fa da padrona:azulejos alle pareti,lungo bar in mogano,quadri dai colori vivaci alle pareti,ambiente festoso.
Non vi scorderete più le tapas di Brunilda!




martedì 12 gennaio 2016

Osteria l'Oca Giuliva,Santa Cruz,Siviglia

Il centro storico di Siviglia custodisce tesori davvero preziosi:la Cattedrale,imponente capolavoro gotico con il campanile-minareto della Giralda,il Real Alcazar,palazzo reale dagli interni meravigliosi con i suoi deliziosi giardini odorosi di gelsomini,magnolie,palme,cipressi,le sue terrazze e fontane,
i suoi variopinti pavoni ed un curioso labirinto alla "Shining".
Vi consiglio naturalmente di visitare la Cattedrale,di salire in cima alla Giralda
(splendida vista sulla città e salita per niente pesante da sostenere) ed il Real Alcazar.
Preparatevi a lunghe file,se non riuscite a prenotare le visite online:sono attrazioni molto gettonate.
Più a Nord si snodano serpeggiando le stradine dell'antico quartiere ebraico,oggi di Santa Cruz:
la caratteristica di questa zona è data dalle numerose piazzette ricche di aranci ed alberi da frutto,splendidi palazzi con balconi di ferro battuto,patios traboccanti di fiori,di piastrelle colorate e mosaici altrettanto variopinti.
Gli elementi classici del fascino andaluso attirano ogni anno sempre più turisti:
a Santa Cruz girovagare senza meta fino a perdersi,curiosare tra i diversi negozi e fare sosta
nei tipici bar o ristoranti è un autentico piacere.
Troverete negozi di souvenir a profusione a prezzi davvero interessanti.
Questo complesso è dichiarato patrimonio mondiale dell'UNESCO.
La nostra prima sera a Siviglia l'abbiamo trascorsa in un ristorante italiano:lo so,può sembrare strano,visto che solitamente quando si arriva in un posto nuovo si ha subito la tentazione di provare
 i piatti e le bevande tipiche del luogo.
Eravamo molto stanchi,dopo un viaggio di tre ore,l'arrivo presso il nostro appartamento alle 21.30,una doccia rapida e sistemazione delle valigie siamo usciti affamatissimi intorno alle 23.
Nulla di strano:la movida sivigliana era appena iniziata!
Gli Andalusi escono molto tardi,perché iniziano più tardi il lavoro,di conseguenza finiscono le loro attività almeno dopo le 21,se non le 22 e quindi il loro orologio è tutto spostato almeno una o due ore più avanti rispetto al nostro.
I locali alle 23 sono al culmine della serata:non stupitevi se li troverete ancora tutti pieni!
Abbiamo trovato posto quasi per caso in un ristorante molto chic,che ci ha conquistati fin da subito:
l'Osteria dell'Oca Giuliva,vicino alla Cattedrale.
Il locale è molto,molto grazioso,curassimo nei dettagli,con quadri che ricordano il cinema italiano degli anni '50.
Romanticissimo.
Il menù propone stuzzicanti piatti della tradizione italiana e anche pizze buonissime.
Carta dei vini interessante e dolci super.
Antipasti preparati con maestria,pasta "dal mare" o "dalla terra" secondo il loro menù rigorosamente fatta in casa,con ingredienti raffinati e di qualità (tartufi,porcini,burrata,astice,scampi,ad esempio).
Troverete,nei secondi piatti,anche la vera cotoletta alla milanese!Provare per credere!
Le porzioni sono abbondanti,il cibo è fresco e di qualità ed il personale molto professionale.
Si tratta di un vero ristorante italiano e se dovesse capitarvi di stancarvi di tapas,tortillas o piatti tipici andalusi,tenete presente questa Osteria perché si mangia davvero molto bene e per di più nel cuore
di Siviglia!
Le materie prime provengono direttamente dall'Italia,i prodotti dell'orto sono sempre freschissimi così come il pesce e le carni.
Si tratta di un ristorante a conduzione familiare ed i suoi prodotti sono sinonimo di genuinità ed autenticità per tutti coloro che lo conoscono e lo apprezzano.
Lo staff lavora sodo per mantenere alto il valore della Cucina Italiana all'estero e le persone che vengono qui una volta,sono le stesse che scelgono di tornare e ritornare ancora.
E' importante salvaguardare la nostra cucina e per fortuna esistono persone che conoscono molto bene il loro lavoro di Chef,prendono a cuore il benessere dei loro clienti e non si improvvisano cuochi oppure falsi italiani.
Sono persone che amano il proprio locale,persone appassionate.
Come sempre,vi consiglio di informarvi per tempo e farvi un'idea del tipo di locale o ristorante che avete scelto andando a curiosare sul suo sito personale e sulle informazioni rilasciate dagli utenti su TripAdvisor,soprattutto nostri connazionali.
Potete così capire che tipo di cucina viene proposta e da quale clientela viene rappresentata.
Naturalmente ognuno di noi possiede gusti differenti,ma sono sicura che non sbagliamo mai quando si tratta di riconoscere i posti italiani per eccellenza!
Complimenti di cuore a tutto lo staff dell'Osteria dell'Oca Giuliva a Siviglia:
una piacevolissima scoperta che merita di essere conosciuta!

Apartamentos Puerta Catedral e Ovejas Negras,Siviglia

Durante il mio soggiorno a Siviglia in Ottobre ho alloggiato presso gli appartamenti della "Puerta Catedral, Tourist Apartments",
in spagnolo si chiamano invece"Apartamentos/Suites Puerta Catedral".
Questi monolocali strepitosi si trovano a soli due passi dalla splendida cattedrale di Siviglia e sono dotati di ogni comfort.
Sono l'ideale sia per ragazzi che per coppie o famiglie che vogliono vivere la città in totale indipendenza,senza rinunciare alle comodità.

Complimenti a tutto lo staff che gestisce questi appartamentini per turisti!
Noi siamo arrivati in tarda serata,alle 20.30 e una navetta è venuta a prenderci per accompagnarci a destinazione, consegnandoci le chiavi dell'appartamento,una mappa dettagliata e dandoci informazioni preziose su questa splendida città.
Il giorno dopo abbiamo fatto il check-in presso la reception proprio davanti alla Cattedrale.

Quando prenotate il vostro appartamento dall'Italia vi mandano subito una mail in cui vi chiedono a che ora arriverete all'aeroporto e vi comunicano che vi verranno a prendere con il loro servizio transfer.
Efficientissimi!!
Possibilità di lasciare le valigie presso la reception se, come noi, avete il volo di ritorno alle ore 20.30 di sera ed il check-out è previsto alle ore 12.

Appartamentini deliziosi:c'è persino una cucina con piatti, pentole e lavatrice!
La pulizia è eccellente,con cambio asciugamani,lenzuola,svuotamento dei cestini e bagnoschiuma assicurati.
Potete decidere se cucinare in camera ed uscire nella movida sivigliana più tardi,oppure (soluzione per me ottimale!)lasciarvi tentare dalla miriade di ristorantini e pubs che prendono vita a partire dalle 20:30 in poi ed uscire a cena!
Noi siamo sempre stati fuori,anche per la colazione,in quanto ci sono davvero tantissimi locali che meritano di essere sperimentati,dai soliti Costa Coffee o Starbucks a barettini tipici frequentati dagli andalusi che si sono rivelati i migliori!!
Terrazzini dei monolocali vista cattedrale meravigliosi, ubicazione perfetta in pieno centro!
Connessione wi-fi gratuita!!
Queste sono le foto della stanza che avevamo....niente male,vero?



A soli cinque metri dal nostro super appartamentino è situato un locale giovane, spumeggiante, perfettamente organizzato e gestito da ragazzi giovanissimi e molto professionali:la mitica Pecora Nera di Siviglia,l'Ovejas Negras!
Aprono alle 20.30 circa,come la maggior parte dei locali sivigliani, ma vi consiglio di andarci prima perché la sua fama è molto conosciuta e spesso c'è la fila di persone che aspettano di entrare già un quarto d'ora prima dell'apertura!
Menù vasto, cibo di qualità, servizio veloce, staff gentilissimo.
Consiglio l'insalata russa con i gamberi, la bruschetta tartufata con funghi, il risotto con i funghi,la tartare di tonno, tonno tataki, patatas bravas e new york cheesecake!!



Niente da invidiare ad un ristorante italiano...qui con il cibo ci sanno fare!
Essendo praticamente vicini di casa abbiamo avuto modo di provare anche il solomillo e le alette di pollo fritte....da urlo!
Porzioni abbondanti, da condividere.
Prezzi davvero molto, molto competitivi.
La musica rock crea un'atmosfera cool!


La Sangria è buona da qualsiasi parte a Siviglia,ma quella della Ovejas Negras aveva un gusto di cannella e spezie che non sono riuscita a definire che la rendono ancora più speciale...impossibile non fare il bis!!
Anche il Tinto della casa è eccezionale.
Non male le birre:qui la cana (birra piccola)va per la maggiore.
Se siete in fila e non trovate posto per sedervi,segnate il vostro nome sulla lavagna all'ingresso e fermatevi al bancone per iniziare con qualche aperitivo e bruschetta della casa.

Rilassatevi...qui funziona così e l'atmosfera è molto gioviale e si fa amicizia in un baleno.
E che dire delle tanto famose tapas?Qui ne trovate per tutti i gusti e sempre con ingredienti ricercati e con abbinamenti interessanti.
Lasciatevi consigliare dai ragazzi che gestiscono il locale e provate sempre la tapas dello chef:cambia ogni giorno ed è sorprendentemente gustosa!
Ottimi anche gli hamburger ed i club sandwich.


Fatevi un'idea del menù della Ovejas Negras,ma sappiate che cambia molto spesso:qui l'originalità degli chef è disarmante e tutte le volte che si ritorna ci sono sempre grandi cambiamenti.
Stuzzicare,invogliare ed incuriosire i clienti sono parole magiche per lo staff di questo locale!
Infatti si ritorna sempre con la voglia di provare qualche nuovo piatto!
Buttatevi e non abbiate paura di sperimentare la cucina locale!

Si dice che Siviglia sia una città dedita all'esotismo,che il suo cuore batta al ritmo dei tacchi.
Le ricchezze della cultura araba,ebraica e cristiana hanno dato alla città un patrimonio eccezionale.
Le bellezze dell'Alcazar,le viuzze di Santa Cruz,dove ogni portale,inferriata o pietra è al servizio dell'estetismo,hanno ispirato la vena romantica di molti viaggiatori,cantanti,poeti e le platee di tutto il mondo hanno ascoltato le arie di un barbiere o il canto di una gitana ribelle!
L'anima così ammaliante di Siviglia è presente nei suoi barrios:è una città piena di negozi,di chiese,di persone calienti ed ogni quartiere evidenzia caratteristiche particolari.
Il quartiere della Macarena si prende cura delle lacrime della Madonna,
Triana canta il flamenco e balla la sevillana,el Arenal vive al ritmo del fiume Guadalquivir e delle corride....

All'ora del tapeo nel tardo pomeriggio,le vie si affollano e la città si anima ancora di più!
Tra un assaggio e l'altro di tapas,con un bicchiere di cerveza in mano,il tipico sivigliano,autore appassionato della sua città,si gode il sapore dello jamon iberico.
Le tapas spesso si condividono in piedi o al banco:è rarissimo vedere sivigliani seduti.
L'estate pare sia molto calda ed afosa,forse è per questo che si respira sempre un'aria pacata e rilassata:non c'è fretta,ogni cosa a suo tempo,meglio uscire verso sera quando il caldo se ne è andato,le attività giornaliere sono finite e ci si può finalmente concedere del tempo per se,per la famiglia e per gli amici.
Invidiabile la filosofia di vita degli andalusi!
Sono contenta di avere avuto la possibilità e la fortuna di visitarla in Ottobre,con ancora 25 gradi,mentre a Milano erano già scese nebbia e temperature!
A Siviglia manca solo il mare,perché il suo clima gradevole durante tutto il resto dell'aanno,tranne che in estate,la rende una città di vacanza e spensierata.
E' bello fare tardi la sera e rilassarsi cenando fuori,ascoltando buona musica e vedere il via vai dei turisti,oppure frequentando qualche locale particolare.
Siviglia è tutta da scoprire!!