mercoledì 1 gennaio 2014

BERLINO!!

Città moderna, dinamica, in continua espansione ed evoluzione, multiculturale e tollerante, cosmopolita ed alla moda, solidale ed ecologica, monumentale ed eccentrica....questa è la bellissima BERLINO!! 
La capitale tedesca appare ancora segnata dalla guerra tremenda che l'ha divisa per quasi trent'anni, ma con grande audacia e vitalità ha saputo rimboccarsi le maniche e darsi da fare per diventare una città davvero straordinaria e ricca di attrazioni da non lasciarsi sfuggire.
Berlino è la città più mutevole d' Europa :"il suo destino è quello di non essere mai, bensì di trovarsi in un continuo divenire" (K. Scheffler).
Arriviamo all'aeroporto Tegel con un volo Air Berlin: sempre ottime la puntualità e l'efficienza tedesche.  
Abbiamo deciso di soggiornare presso l' Hotel H10 posto in una traversa della Kurfùrstendamm, dai berlinesi nota come  Ku'damm, una delle più famose vie dello shopping berlinese: prendiamo uno dei dei due possibili Bus Navetta
 ( X9 e 109) che ci lascerà in prossimità della Zoo di Berlino, di cui parleremo più avanti e che merita certamente una visita, se avete tempo!
Da qui è possibile prendere la metropolitana oppure recarsi a piedi all' Hotel, che dista davvero a pochi passi.
I bus navetta sono comodissimi: si paga al conducente e si lasciano le proprie valige su appositi contenitori al centro dell'autobus.

L' hotel H10 si presenta dal di fuori come un enorme struttura: nasce su di una vecchia fabbrica ed è veramente imponente.
Personale molto disponibile e gentile; camere pulite, spaziose, silenziose e dotate di ogni comfort; ben due metropolitane posizionate a pochi metri dall'hotel consentono di raggiungere tutte le zone di Berlino; numerosissimi negozi e ristoranti si rincorrono nella vicinissima Ku'damm.
Certo, forse un po' lontano dalle zone dei locali e della vecchia Berlino, ma non dimenticate che la metropolitana è un mezzo davvero validissimo e sicuro, utilizzabile anche in tarda serata senza problemi.
La caduta del Muro lo riporta in posizione decentrata, ma i ristoranti, i caffè, i negozi di souvenirs attirano sempre i turisti ed il quartiere sprigiona un fascino tutto particolare!Zona tranquilla, viva e dinamica a tutte le ore del giorno e della notte.
Un porto bello e sicuro dove ritornare dopo le fatiche da turista!
Promosso a pieni voti!


Berlino è una città sicura, nonostante si incontrino spesso clochard, ubriachi e fedelissimi punkettoni degli anni d'oro: non lasciatevi intimorire, ma respirate a fondo l'aria di tolleranza e rispetto per tutto ciò di diverso e nuovo che aleggia su ogni cosa!
Cosa è bene non lasciarsi sfuggire quando si visita Berlino?


Sarò banale, ma senza dubbio bisogna partire dalla MuseumInsel (isola dei musei): si tratta di un unico complesso di cinque importantissimi musei d'arte composto dal Bode Museum, il Pergamonmuseum, l'Alte Nationalgalerie, il Neues e l'Altea Museum.
Questi edifici di uno spessore architettonico urbano e culturale senza confronti accolgono collezioni dall' Antichità al XIX secolo, ricche di capolavori universali.


In sintesi:
- il Bode è un edificio neobarocco sovrastato da una maestosa cupola che ospita collezioni d'arte bizantina, scultura europea e numismatica;
- il Pergamon è reso famoso dall'imponente altare di Pergamo, da sculture ellenistiche e romane, antichità medio- orientali e capolavori dell'arte islamica;
- l'Alte Nationalgalerie ospita tutte le correnti artistiche del XIX sec. ed i più grandi nomi tedeschi ed europei;
- il Neues Museum è molto conosciuto poiché qui si trova lo splendido museo egizio con la sua star, la bellissima Nefertiti;
- l' Altes Museum si trova nel grandioso edificio di Schinkel a forma di tempio greco ed è uno dei più bei musei di antichità al mondo.


Se siete amanti dell'arte, c'è una card speciale che vi permette di accedere a tutti i Musei per tre giorni consecutivi a soli 24 Euro! Evitate quindi la coda comprando i biglietti online!
A Berlino ci sono tantissimi musei per soddisfare la curiosità di ogni turista: scegliete quelli che più vi incuriosiscono e non lasciateveli scappare poiché difficilmente ne uscirete delusi!
Visto che vi trovate in zona, una visita approfondita la merita senz'altro il bellissimo Berliner Dom; pomposa, eppure maestosa, la chiesa che un tempo era la cappella reale svolge tre funzioni: chiesa, museo ed auditorium.
L'organo Sauer ed i 95 sarcofagi costruiti per i reali meritano un'occhiata.



Salite i 267 scalini che portano alla galleria per godere di un emozionante panorama della città!


Raccomando caldamente un giro in battello: lo spettacolo che si gode dalla Sprea, il fiume che attraversa il centro di Berlino, è unico!!
E che dire di una lunga e romantica passeggiata Unter den Linden (sotto i tigli)?
I tigli sono soprannominati dai tedeschi "Bàume der Liebe", ovvero alberi dell'amore, per via delle loro foglie a forma di cuore.
Decorazioni barocche, colonne e lesene neoclassiche (Staatsoper, Humboldt, Universitàt, Altes Palais, Kronprinzenpalais), ed un portico dorico (Neue Wache) fanno di questa strada una degna cornice alla statua equestre di Federico il Grande: senza dubbio il viale più elegante, che ostenta orgogliosamente la gloria dei giorni migliori della Prussia.


La piazza di Berlino che più mi è rimasta nel cuore è la Gendarmenmarkt: è simmetricamente perfetta, poiché da entrambi i lati della bella Konzerthaus neoclassica - opera di Schinkel- due cupole gemelle sormontano le chiese dei calvinisti francesi (Franzòsischer Dom) e tedeschi (Deutscher Dom). La piazza è contornata da caffè, ristoranti e palazzi Art Nouveau: quando il sole batte sui ciottolati delle strade, sembra quasi che queste siano d'oro!
Siete vicini alla famosissima Friedrichstrasse: se volete assaporare un po' di glamour, percorrete questa via dello shopping! E' una delle principali arterie cittadine ed alcuni dei suoi nuovi negozi sono veri gioielli architettonici.
All'inizio degli anni '90 un team internazionale di architetti ha realizzato un'intrigante via dello shopping, denominata Friedrichstadtpassagen: 
i negozi, o Quartiers, iniziano a Nord con il Quartier 207, che ospita una succursale delle Gallerie Lafayette di Parigi (vale decisamente la pena visitare il reparto dedicato ai gourmet a piano terra). 
Questa sinuosa cattedrale in vetro è dominata internamente da due imbuti di vetro capovolti che attraversano tutti i piani!
Subito dopo troverete il Quartier 206, composto da un edificio spigoloso e successivamente il Quartier 205 che si contraddistingue per la sua forma cubica.
Due isolati ad Est della Gendarmenmarkt si ergono gli edifici del Ministero degli Esteri.
Accanto alla Gendarmenmarkt si trova l'interessante Bebelplatz: circondata dalla Stasstsoper, dalla Cattedrale di S. Edvige, dalla vecchia Biblioteca e dall'Università Humboldt la piazza sembra rispecchiare il sogno di Federico II di un grande forum.
In questa piazza vennero dati alle fiamme i libri di autori considerati sovversivi, tra i quali B. Brecht, T. Mann e K. Marx durante il primo rogo di libri ufficiale organizzato dai nazisti nel 1933.
Ripercorrendo Unter den Linden arriverete proprio davanti all'attrazione più famosa di Berlino: la Brandenburger Tor! L'imponenza della Quadriga della Vittoria è davvero notevole: la Porta fa da sentinella alla Pariser Platz, una piazza dalle proporzioni armoniose, oggi sede di ambasciate e banche.
All'alba ed al tramonto si gode di una luce eccezionale per le fotografie!
Merita una sosta l'Hotel Adlon: rifocillatevi qui con un caffè, una fetta di torta, un pranzo leggero o il classico tè delle cinque.
Questo Hotel di lusso ha strotolato i propri tappeti rossi per artisti come C. Chaplin e Greta Garbo; ricordate quando M. Jackson fu immortalato dalle televisioni e dai fotografi di tutto il mondo mentre si affacciava dalla finestra di una suite d'albergo con suo figlio e lo lasciava ciondolare nel vuoto? Si trattava proprio dell'Adlon!
Visto che siete in zona noterete immediatamente l' Holocaust Mahnmal:
 le 2711 stele in pietra grigia invitano alla riflessione. Un memoriale sotterraneo racconta l'Olocausto: nella Raum der Namen una voce scandisce i nomi degli ebrei morti nei campi di concentramento.
La Germania ci tiene a non dimenticare la tragedia del nazismo e lo fa consacrandone il ricordo nei numerosi memoriali sorti nel centro della Capitale: questo memoriale degli ebrei d' Europa vittime dell'Olocausto è a cielo aperto e le stele si erigono come alberi in una foresta.


Eccoci arrivati in zona Reichstag, la sede del Parlamento: prenotazione obbligatoria per visita alla cupola, da cui si gode una splendida vista di Berlino, del Tiergarten e Schloss Bellevue, la residenza ufficiale del Cancelliere tedesco A. Merkel.
La visita è molto bella e raccomando di attenersi scrupolosamente agli orari di prenotazione: vi verrà fornita una audioguida in italiano che vi permetterà di gustarvi a pieno l'esperienza all'interno del Parlamento. 


Una rampa elicoidale domina l'emiciclo coperto da una seconda cupola: ovunque c'è trasparenza nella struttura, la stessa trasparenza che, come viene spiegato nell'audioguida, dovrebbe esserci anche per tutto ciò che riguarda le leggi ed avviene in Parlamento.
Il Bundestag è caratterizzato da uno spazio trasparente, aperto allo sguardo di tutti.
Il giro in battello copre anche questo meraviglioso tratto intorno all'Isola dei Musei ed al Reichstag: godetevi il viaggio e le attrazioni da una bellissima e diversa prospettiva!



La torre che sicuramente avrete già visto innalzarsi trionfante sopra la città e visibile da ogni punto di Berlino è la torre della televisione, la Fernsehturm: si tratta dell'edificio più alto della Germania. Dalla piattaforma panoramica nelle giornate serene la vista lascia senza fiato!
Godetevela mentre bevete qualcosa al bar/ristorante che compie un giro di 360°!
Chi acquista online il biglietto VIP evita la coda!
La prima giornata del nostro viaggio alla scoperta di Berlino è quasi terminata...ma prima di lasciarvi voglio suggerirvi qualche posto dove andare a mangiare o dove divertirvi vicino alle attrazioni di cui vi ho parlato in questo post!
Da non lasciarsi sfuggire una sosta rigenerante(magari dopo una dose intensa di shopping ai Friedrichstadtpassagen!!) da
 "Augustiner am Gendarmenmarkt", (Charlottenstrasse 55, U-Bahn Franzòsische Strasse): locale tipicamente tedesco, si tratta della prima autentica birreria bavarese di Berlino! 
Atmosfera semplice, vivace, con prodotti tipici della cucina tedesca: würstel, maiale, brezel, dolci di ogni dimensione e di ogni tipo!
Cucina naturalmente molto calorica, ma ci sono molti altri piatti (anche senza carne) e specialità a prezzo fisso a pranzo con un ottimo rapporto qualità/prezzo!
In Germania va fortissimo la catena di ristoranti italiani "VaPiano": menù molto vasto composto da primi piatti, pizze, secondi, insalate e dolci tutti cucinati al momento e secondo ricette italiane. Carta dei vini interessante,  personale giovane e disponibile: davvero niente male!! Armatevi di pazienza poiché i locali sono sempre molto affollati!!
Siamo stati fortunati perché c'era proprio un "Vapiano" vicinissimo al nostro Hotel:
spesso di giorno ci rimpinzavamo di ogni ben di dio della cucina tedesca o sperimentando nuovi sapori ed alla sera tornavamo alle origini mangiando italiano!
Lo considero sempre una sicurezza ogni qual volta mi reco in Germania (ed anche all'estero, visto che sta prendendo piede in numerosi paesi europei!)
 e dopo aver sperimentato ogni sostanziosa prelibatezza tedesca: la qualità dei prodotti è molto buona e l'ambiente davvero delizioso.
“Borchardt", (Französische Strasse 47, U - Französische Strasse) è una brasserie molto conosciuta e frequentata a Berlino: famosissima per le sue wiener schnitzel (cotolette alla milanese) e per la sua clientela, che vanta politici, uomini di potere, showgirl, modelle e personaggi noti.
Per i vegetariani consiglio il "Cookies Cream" (ingresso da Behrensstrasse 55, U - Franzòsische Strasse): non è semplice trovarlo, visto che si trova al piano superiore di un vicolo di servizio del Westin Grand Hotel.
 Non lasciatevi intimorire dal buio vicoletto, poiché la faticosa ricerca sarà senz'altro premiata da un'esperienza gastronomica notevole, che vi consentirà di entrare gratis anche nell'omonimo locale notturno.
"Ishin", (Mittelstrasse 24, U- Friedrichstrasse) offre un sushi favoloso ad un prezzo irrisorio, a dispetto del suo aspetto stile "tavola calda": menù ampio
 e piatti affidabili e ben cucinati anche durante l'happy hour, dalle 11 alle 16 e tutto il giorno mercoledì e sabato.
Se non avete voglia di pesce crudo vi consiglio di provare una scodella di riso al vapore con carne o verdure, pesce al vapore oppure i famosi noodles cucinati in diversi modi.
Da leccarsi i baffi!!
Una parentesi di tutto rispetto meritano ovviamente le birre berlinesi: c'è chi le ama e chi le odia, ma non potrete evitare durante il vostro soggiorno nella capitale tedesca le onnipresenti Berliner Weisse mit Schuss!
Si tratta di una classica bevanda estiva e la scelta principale ricade sulla Himbeere, al gusto di lampone, o sulla Waldmeister, con l'aroma di asperula 
(un'erba profumatissima).
Vengono entrambe servite in un grosso bicchiere con cannuccia e sono molto rinfrescanti: se volete impressionare quelli del posto, ordinate una Berliner Weisse rot (lampone, dal colore rosso) o grùn (asperula, dal colore verde).
A Berlino troverete un vero e proprio paradiso dei golosi: "Fassbender & Rausch" (Charlottenstrasse 60, U- Franzòsischestrasse). 
Regno indiscusso del cioccolato, qui troverete praline, tartufi, torte e pasticcini di ogni tipo: una vera e propria delizia per i sensi! 
Bellissime le riproduzioni a base di cioccolato dei monumenti della città!
Non uscite senza aver degustato una buona tazza di cioccolata calda al piano superiore!!
"Brauhaus Georgbràu" (Spreeufer 4, U- Alexanderplatz) è un locale turistico, ma molto carino, dove poter assaggiare la St. Georg Pilsner di produzione locale: altri piatti notevoli, anche se impegnativi, sono il gulasch berlinese, l'Eisbein, stinco di maiale lesso e la mitica currywurst, che si può trovare praticamente dappertutto!
"Zur letzen Instanz" (Waisenstrasse 14-16, U- Klosterstrasse) è un locale molto amato dai berlinesi: rustico e molto antico, propone piatti classici della tradizione, come lo stinco di maiale al forno (Grillhaxe) e le Bouletten (polpette giganti di carne).
In zona merita una sosta lo "Zwòlf Apostel" ( Georgenstrasse 2, U- Friedrichstrasse): arredo esageratamente religioso, offre pizze sottili ognuna con il nome di un apostolo! 
Prezzi modici, locale piacevole.


Berlino possiede una personalità così estrema e poliedrica che è impossibile restare indifferenti quando la si visita: o la si odia o la si ama.
I love BERLIN!!


Nessun commento:

Posta un commento