mercoledì 24 dicembre 2014

Kreuzberg, Berlino

Kreuzberg è ancora il quartiere hippy di Berlino:un melting pot di giovani talenti di tutto il mondo squattrinati, artisti, studenti in cerca di passioni e dall'animo fragile e ribelle.
Qui pulsa il cuore della vera Berlino!!!


Sono presenti molti graffiti di street art e l'atmosfera che si respira è veramente multiculturale, con negozietti vintage, di antiquariato e locali dove è possibile trovare tutto quello che cercate!


Noterete anche persone di tutto il mondo riversarsi nelle vie e nei locali di Kreuzberg:
in questo quartiere sono presenti infatti tantissime etnie.
Se vi trovate a Berlino d'estate, vi consiglio una serata sulla Badeschiff
(una vecchia chiatta, piena di acqua risistemata ed ormeggiata nella Sprea):
luogo ideale per nuotare e prendere il sole durante il giorno, festosa e modaiola di notte.



Di sera ci sono feste, musica dal vivo dove solitamente suonano gruppi molto alternativi, film e relax per tutti.
In inverno questa zona viene coperta e il tutto si trasforma in una zona chill out con lounge bar dove fanno cocktails strepitosi e sauna!
Ricordatevi il nome di questa strada: Schlesische Strasse.
Qui siamo in piena Street Art!
Per gli appassionati di questa forma d'arte, sapete cosa sto dicendo se vi parlo di stencil, spray, sticker art, paste-up con colla di farina, bombing, murales, graffiti 3D e collage, vero?Per chi non lo sapesse, tutte queste parole descrivono stili e tecniche dello Street Art che secondo me non hanno nulla a che fare con atti vandalici ed illegali, in quanto si tratta di vere e proprie opere d'arte....di strada!
In città non mancano edifici abbandonati e terreni incolti, ecco perché ovunque giriate la testa a Berlino troverete sempre qualche murales che catturerà la vostra attenzione.


Berlino è come una grande tela pronta ad essere dipinta.
Tra i più famosi street artisti internazionali che sono passati di qui ricordiamo Banksy,
Os Gemeos, Romero, Swoon, Flix, Miss Van, Pure Evil e l'italiano Blu.
Purtroppo pochi giorni fa i murales di Blu sono stati rimossi dallo stesso artista: consultate online qualche articolo.
Non appena ho letto di quanto è successo ci sono rimasta male: i Floating Giants facevano ormai parte di Kreuzberg e della cultura berlinese, che peccato!



In questa zona troverete anche delle boutique curiosissime per il vostro shopping made in Berlin:
- Killerbeast, Schlesische Strasse 31: qui il motto è "uccidi il conformismo"!
Vengono realizzati abiti nuovi da quelli vecchi.
Non troverete due capi identici, ogni cosa ha una sua caratteristica peculiare che la differenzia dalle altre ed i prezzi sono davvero molto buoni.
E' presente anche una linea per i più piccoli e se portate qualche vostro capo che non indossate più perché è passato di moda o vi ha stancato, se il tessuto
è ancora buono e non troppo usurato le sapienti mani delle sarte ricaveranno per voi un abito totalmente nuovo e soprattutto fashion ed originalissimo!



- Overkill, Kòpenicker Strasse 195a: indirizzo top a Berlino, ma famosissimo in tutta la Germania, per sneaker e streetwear. 
Se siete sportivi non lasciatevi sfuggire questo posto!
Passerete ore ed ore a caccia di edizioni limitate di Converse, Asics Onitsuga Tige, Stùssy KidRobot, Darkhorse, Cake, MHI, Adidas, Nike ecc ecc....tutti i brand più famosi ed originali del mondo dello sport li troverete qui dentro.


- Hardwax, Hof II, Paul-Lincke- Ufer 44a, 3°piano, porta A: negozietto di musica di tendenza nascosto, ma davvero imperdibile!
Sosta obbligata per i fan della musica elettronica, techno, house, minimal e dubstep. Ritagliatevi qualche oretta di relax qui dentro: un vero paradiso della musica!



- UKO Fashion, Oranienstrasse 201: negozio dove troverete capi di qualità a prezzi bassi, meta ideale e necessaria per trovare le ultimenovità di brand famosi in una zona originale e di nicchia.


Per quanto riguarda locali dove andare a divertirsi e dove mangiare, la zona di Kreuzberg ha molto da offrire e mi permetto di consigliarvi qualcosa.
Ho sentito parlare tantissimo del Burgermeister, Oberbaumstrasse 8,
ed essendo una grande appassionata di hamburger ho deciso di sperimentare questo posticino:
definirlo locale non sarebbe corretto.



Si tratta di una ex toilette pubblica riverniciata di verde, tutta decorata:
pochi tavolini, location spartana in un'isola pedonale sotto i binari della U-bahn.
Gli hamburger e le patatine sono ottimi e così le salse fatte in casa
(arachidi, mangi, curry...): questi burger rientrano nella mia personale top five.
Tutte le volte che torno a Berlino Burgermeister è una tappa d'obbligo per il pranzo!
Unica pecca, la posizione: pranzare sotto ad un cavalcavia non è il massimo, ma la qualità non si discute. Preparatevi a fare una lunga fila!





Se avete voglia di pizza o di pasta all'italiana, vi consiglio "Il Casolare", Grimmstrasse,30, gestito proprio da italiani: pasta sottile, croccante.
Pizze economiche e soprattutto buonissime e di proporzioni giganti!


Il Biergarten dove degustare pizza e birra di fianco al canale è davvero un posto ameno.

Voglia di sapori etnici?Qui la comunità turca la fa da padrona!
Sperimentate Defne, Planufer, 92c: situato lungo la Sprea, in un quartiere molto, molto carino, leggermente nascosto, il locale è grazioso, semplice, con arredi caldi ed esotici.
Personale molto gentile.
Consiglio l'antipasto misto con l'humus, la zuppa di lenticchie, crema di noci al chili, agnello con purè di melanzane e yogurt (ali nazik).



A Kreuzberg c'è un locale dove si cucina solo il pollo allo spiedo e lo si mangia rigorosamente con le mani: Henne, Leuschnerdamm, 25.
Doratura del pollo da fare invidia, patate morbidissime ed insalata di cavolo sublime.
In estate è possibile accomodarsi nel Biergarten.
Poiché questo posticino è una istituzione a Berlino e la sua fama è in crescita vi consiglio di prenotare!



Berlino è famosa per il currywurst!!!
Il currywurst è un "cibo da strada" di origine tedesca, in particolare della città di Berlino, dove viene servito nei numerosi chioschi dislocati in ogni angolo della città.
Leggenda narra che il currywurst sia stato inventato da Herta Heuwer che lo propose nel 1949 nel suo locale, proprio a Berlino. Da allora questo piatto viene consumato in varie versioni, non solo nella capitale tedesca, ma in tutta la Germania.



Il currywurst tradizionale si prepara con i bratwust, salsicciotti scuri che vengono prima bolliti e poi cosparsi con una saporita e speziata salsa al pomodoro e ketchup e infine spolverizzati con abbondante curry giallo.
Il currywurst è entrato a tutti gli effetti nella cultura e nella società tedesca tanto da meritare un museo in suo onore: il Deutsches Currywurst Museum.
Qui è possibile conoscere la storia della ricetta e scoprire i segreti per preparare un ottimo currywurst.
Il più famoso e gettonato chiosco di currywurst attualmente è
Currywurst 36, Mehringdamm, 36.
Da provare subito!!
Certo, non da mangiare tutti i giorni, ma dategli una chance.



Last but not least provate il Freischwimmer, vor den Schlesischen Tor 2a:
posto idilliaco, dove rilassarsi con vista sulla Sprea.
Ideale per una pausa e degustare la loro birra e carne alla griglia!





Siete amanti dei bar e della vita notturna?
A Kreuzberg c'è l'imbarazzo della scelta!!
La zona è molto festaiola e le vie principali dove troverete la movida,oltre a Kottbusser Tor, Oranienstrasse e Schlesische Strasse sono Wiener Strasse e Skalitzer Strasse.
La zona intorno alla stazione della U-Bahn di Kottbusser Tor (Kotti) è sempre molto rumorosa, caotica ed animata sia di giorno che di notte.
Non è una bella zona, poiché a volte alla sera perfino i tassisti rifiutano di portarvi in alcune zone e spesso ci sono manifestazioni di protesta contro il governo.
Ricordiamoci sempre che ci troviamo nella zona più anticonformista di Berlino.




Chi vive qui sembra essersi fermato agli anni '70, in pieno mood punk-funk.
Locali che fanno musica dal vivo tutte le sere: qui la musica elettronica la fa ancora da padrona.
Si vive la notte a ritmo sfrenato!
Il suo alveare di chioschi di street food, fast food, pub, caffè conferisce a Kotti lo scettro di regina della vita notturna.
Qui troverete gente da tutto il mondo, qui la vostra serata si farà interessante.
Qui sentirete pulsare e vibrare il cuore e la voglia di libertà della Capitale della Germania.



I bar della zona più frequentati sono:
- S036, vicino a Heinrichplatz sulla Oranienstrasse,190: suonano musica dal vivo e fanno spesso serate a tema, tipo concerti di solidarietà, serate lesbo-gay, mercatini delle pulci notturni, spettacoli alternativi. Tappa obbligata.
- Roses : anche questo si trova sulla Oranienstrasse al num. 187 e nonostate sia parecchio kitsch è una tappa obbligatoria della vita notturna di Kreuzberg.
Drink abbondanti che costano poco e nessun divieto di fumo.
- Bierhimmel, Oranienstrasse, 183: locale gay, etero-friendly è più da caffè e fetta di torta, ma ottimo anche come inizio serata...prima di partire con cocktails e concerti.
Molti vi diranno che sono zone poco raccomandabili,che alcuni taxi si rifiutano di avvicinarsi troppo alla zona di Kreuzberg,specialmente di notte:
posso dirvi che quando sono stata a Berlino non mi sono sentita in pericolo.
Certo,bisogna sempre tenere il cervello vigile ed adottare tutte le accortezze necessarie per sentirsi sempre al sicuro,a Berlino come a casa.
Gli amici che hanno vissuto a Berlino o che ancora ci vivono mi hanno confermato che la zona non è particolarmente pericolosa.
Anche nel 2015-2016 esistono purtroppo ancora persone che si basano su pregiudizi per catalogare chi si veste in modo diverso,alternativo e frequenta un certo tipo di locali o ama un particolare tipo di musica.

- Hasir, Adalbertstrasse, 12 (una traversa di Oranienstrasse) è un locale turco, sempre affollato.
La specialità è la carne allo spiedo.
- Maroush, Adalbertstrasse, 93: locale molto piccolo, dove fanno ottimi falafel e shawarma da urlo.
- Luzia, Oranienstrasse, 34 : localino vintage grazioso, con carta da parati in stile barocco, da sempre attira una clientela più pretenziosa. Locale confortevole, con luci che scaldano il cuore e con una lounge per soli fumatori. Cocktails strepitosi, ambiente davvero molto carino!



- Wùrgeengel, Dresdener Strasse,122 : sempre affollatissimo, soprattutto dopo il secondo spettacolo dell'adiacente cinema Babylon. Si può fumare.
Cocktails buoni, locale in stile anni '50.
- Mòbel Olfe, Reichenberger Strasse, 177: locale sempre affollatissimo, persone da tutte le parti del mondo, etero, gay, locale aperto a tutti.
Cocktails a prezzi irrisori, clientela davvero eterogenea, bizzarra e simpatica. Si entra da Dresdener Strasse.
Attenzione agli scheletri degli animali posti sopra al bancone: sembrano animarsi e prendere vita dopo il secondo cocktails!Provare per credere!
Gli arredi sono curati da famosi artisti e designers berlinesi contemporanei.
Giovedì serata gay.


- Monarch Bar Skalitzer Strasse, 134: alla stessa altezza dei binari sopraelevati
della U-Bahn, questo è il regno della musica elettronica, con dj diversi ogni sera.
Vista della metropolitana dalle sue grandi vetrate.
Luogo di concerti e di feste, nonostante non sia grandissimo.
Entrate nella porta in acciaio senza insegna accanto al negozio di dòner kebab a est del supermercato Kaiser.
Molto carino ed interessante, non vi farà dimenticare di essere a Kreuzberg!
Gli amici che ci sono stati ne sono rimasti entusiasti, io mi riservo di andarci durante il mio prossimo giretto a Berlino!



- Watergate, Falckensteinstrasse 49a: discoteca spettacolare lungo il fiume, dove il passaggio dal giorno alla notte quasi non si avverte.
Qui si balla sempre!
Posta su due piani, con finestre panoramiche e terrazza galleggiante!
Musica rigorosamente elettronica e selezione piuttosto severa all'ingresso.
Stupefacente ed indimenticabile!!



Avete conosciuto il quartiere più dinamico, colorato, ribelle ed allergico al conformismo di tutta Berlino.
Kreuzberg è un pit stop necessario!!
Non perdetevelo,se come me amate tutto ciò che è nuovo e differente!
Ciao Berlino, a presto!



martedì 23 dicembre 2014

Burger & Lobster, London

Tips di oggi.... dove fare uno spuntino con i fiocchi a LONDRA!


Quando si viaggia è importante scegliere i posti giusti dove pranzare e cenare...è indispensabile per ricaricare le batterie e recuperare energie!
Per noi italiani, abituati alla buona cucina, è spesso difficile trovare piatti adatti al nostro palato fine: in questo blog voglio consigliarvi anche dove andare a mangiare quando siete all'estero.



Ho la fortuna di viaggiare spesso e di visitare numerose città e quindi di testare numerosi ristoranti: spero che questo blog possa essere interessante e soprattutto utile.
Pronti? Forchetta e coltello alla mano, preparatevi a piatti che vi faranno venire l'acquolina in bocca!
Oggi vi porto a Londra, in un posto molto originale....
"Burger & Lobster", 29 Clarges Street.
Da poco ha aperto i battenti anche a Soho,ma la fila che c'è sempre davanti potrebbe scoraggiarvi:d'altronde siamo nella zona più modaiola della capitale inglese!
Se non avete voglia di aspettare,potrete tornare dopo cena nei locali di Soho:questo Lobster Roll non può proprio farsi attendere.
Dirigetevi immediatamente verso Clarges Street!
Il locale si trova nella deliziosa ed elegante zona di Mayfair: appena arrivati notiamo che il locale è strapieno, ma siamo fortunati perché c'è poca coda all'ingresso.


Questo posto è notoriamente sempre affollatissimo!
La ragazza che ci riceve ci dice che l'attesa sarà di circa 20 minuti:
ci chiede il numero di telefono, ma noi decidiamo di accomodarci all'interno del locale a bere qualcosa.
I cocktails sono strepitosi!
Lasciatevi consigliare dal simpaticissimo barman!
Poco dopo ci fanno accomodare e ci spiegano che il menù è composto da "solo" tre piatti ( e che piatti!!) da 20 sterline cadauno: hamburger classico, sandwich con aragosta ed aragosta intera.
Abbiamo scelto un Lobster Roll , ovvero il sandwich ed una aragosta intera: il tutto spettacolare, da lasciare senza parole!!



Ci hanno comunque raccomandato anche l'hamburger, pare sia cucinato con prodotti particolari e quindi dal sapore unico!
Sandwich morbidissimo, pesce freschissimo, insalatina condita ottimamente e patatine fritte come contorno.
Salviettine al limone per pulirsi le mani ed il viso dall'odore del pesce una volta terminato il pasto.
Chi consuma l'aragosta avrà un super tovagliolone per coprire i vestiti ed evitare di macchiarsi!!
Aragosta da leccarsi i baffi...personale gentilissimo e simpatico, soprattutto con gli stranieri.
Frequentatissimo anche dai londinesi....una certezza!!
Strapieno all'ora di pranzo, ma anche all'ora di cena,cercate di arrivare sempre un po' in anticipo perché non accettano prenotazioni se non sul posto.
Segneranno il vostro nome su una lavagnetta e se siete fortunati riuscirete ad addentare la vostra aragosta o il vostro burger in breve tempo!
La formula di così tanto successo è dovuta al fatto che lo Chef propone solamente tre opzioni e sa il fatto suo:il mix degli ingredienti,la freschezza dei prodotti,la bontà e la qualità delle aragoste sono eccezionali.
Da provare almeno una volta!!!Indimenticabile!!





Nel prossimo post resteremo ancora a Londra e parleremo di....hamburger!!!
Dove sperimentare i migliori panini imbottiti?
Se siete appassionati di burgers vi verranno gli occhi a forma di cuoricino!!
Perché un buon hamburger deve avere delle caratteristiche particolari...e quelli assaggiati da me hanno ottenuto il punteggio massimo!!
E' un piatto abbastanza facile da cucinare ed ormai è una gara a chi sperimenta l'hamburger più strano, con ingredienti ricercati e particolari...spesso ho preso spunto dai burgers visti nei menù dei ristoranti per cucinarli a casa.
Molti diranno che il migliore resta sempre quello classico e devo dirvi che sono d'accordo, ma è bello sperimentare nuovi sapori!
E poi un buon hamburger è sempre gradito, nonostante Natale sia vicino e non rientri nei menù festivi tradizionali...perchè rinunciarci, se piace tanto?
Viva viva l'hamburger anche durante le vacanze di Natale!
Anzi, sapete che vi dico?
Vado a prepararmi un Lobster Roll... l'aragosta ce l'ho!!!





sabato 20 dicembre 2014

BERLINO OVEST... KULTURFORUM!!

Proseguiamo nell' esplorazione della capitale tedesca!
C'è ancora tantissimo da vedere e da visitare nella vivacissima Berlino: prendiamo la metro e ci dirigiamo nella futuristica Potsdamer Platz.
Dopo una vera e propria immersione nell'arte nell'Isola dei Musei, qui sarete rapiti dal modernismo più sfacciato: qui sorgono i complessi d'acciaio e cemento di Daimler City, Sony Center e Beisheim Center, simboli dell'incalzante rinnovo urbano di Berlino.
Il Sony Center assume un aspetto spettrale di sera, quando risplende di blu e magenta: 
la zona è ricchissima di negozi, ristoranti, cinema e supermercati.
Altrettanto all'avanguardia è il quartiere Daimler-Chrysler, emerso dalle macerie del Muro grazie al progetto dell'acclamato Renzo Piano: si tratta di uno dei più grandi progetti di sviluppo urbano in Europa!
Potsdamer Platz è sempre in fermento, ma vi consiglio di visitarla di sera, quando i grattacieli si illuminano e i berlinesi si incontrano per un drink o per cenare prima del cinema o del teatro!
Siete vicinissimi al polmone verde della città, il vastissimo Tiergarten, meta prediletta dai berlinesi per le loro passeggiate. 
Dalla cupola del Reichstag avrete avuto modo di scorgere l'immenso parco di 210 ettari e avrete senz'altro notato ergersi imponente la Siegessàule, uno dei simboli più visibili della città. Essa torreggia sulla rotatoria Glosser Stern ed è coronata dalla statua della Vittoria, soprannominata Goldelse dai berlinesi.
Due dei luoghi più incantevoli del parco che attirano turisti, coppiette innamorate, mamme con i passeggini e sportivi sono la Rousseauinsel e la Luiseninsel.
Una vera oasi di pace e spettacolo della natura!
Noi ci siamo concessi una pausa al biergarten "Cafe am Neuen See" (Lichtensteinallee 2) che si trova proprio di fianco ad un lago...non dimenticatevi di noleggiare una barca...molto romantico!!!
Merita una sosta anche il bellissimo palazzo barocco, lo Schloss Bellevue, residenza ufficiale dei Presidenti federali: chiuso al pubblico, potete vederlo in tutta la sua maestosità se decidete di compiere un tour in battello.
Sempre dal battello, oppure percorrendo a piedi l'enorme parco Tiegarten, potrete ammirare anche l' Englischer Garten ed il Parco dello Schloss Bellevue, due oasi di pace e serenità!
Lungo la Sprea, accanto allo Schloss si trova l'Hansaviertel: si tratta di immobili disseminati nel verde intorno ad una piazza piena di negozi.
Molto carini e caratteristici sono tutti i localini- disco- disco pub che potete trovare lungo la Sprea: l'ideale per un aperitivo con gli amici, o per ascoltare buona musica, spesso anche dal vivo.
Imponente, come vi ho raccontato prima, la Siegessàule, la colonna della Vittoria: alta 59 m. si erge nel cuore del Tiegarten.
Dalla sua cima si gode, naturalmente, un bellissimo panorama.
Questa è la zona di altri importanti Musei: il Museum fùr Film und Fernsehen, ad esempio, lo consiglio  agli appassionati del cinema tedesco! 
Qui troverete tutto, a partire dai film muti alle produzioni del dopo- guerra passando per la propaganda nazista:ospite d'onore la bellissima Marlene Dietrich!!
Abbiamo avuto l'occasione di partecipare ad una bellissima serata musicale presso la famosissima Berliner Philarmoniker: questo auditorium ha un'acustica eccezionale in ogni singolo posto, grazie ai palchi su terrazzi progettati da H. Scharoun.
Da Settembre a Giugno c'è un concerto gratuito ogni martedì alle 13...assolutamente da non perdere!!
Accanto alla Philarmonie troverete un piccolo museo degli strumenti musicali (Musikinstrumenten Museum): 
oltre 800 strumenti rappresentativi della musica europea dal XVI sec. ad oggi!
Concerti e dimostrazioni dell'organo Wurlitzer.
Se siete appassionati di Storia dell' Arte, non lasciatevi sfuggire una visita alla Gemàldegalerie: pinacoteca con circa 1.500 opere che rappresentano cinque secoli di creazione artistica ( dal XIII al XVIII sec.).
Le sale si allargano a raggiera dal foyer centrale, maestoso come un campo da calcio ed ospitano tele di Rembrandt, Tiziano, Caravaggio, Giotto, Van Eyck Goya, Canaletto, Botticelli, Rubens per citarvi solo i più conosciuti.
Emozionante l'ingresso nella sala ottagonale dove si trovano le sedici maggiori opere di Rembrandt! E' presente anche un interessante museo di arti decorative dal Medioevo ad oggi.
Questa Pinacoteca rappresenta, dal mio punto di vista, uno dei Musei imperdibili della città: calcolate almeno mezza giornata se avete intenzione di esplorare tutte le 72 stanze, altrimenti procuratevi una mappa all'ingresso per decidere cosa visitare.
E che dire della Neue Nationalgalerie? Una sorta di tempio in vetro che ospita arte internazionale del XX sec. e pittori tedeschi espressionisti.
Le opere cubiste di Picasso e quelle surrealiste di Dalì sono appese accanto alle creazioni Bauhaus di Klee e Kandinsky.
Lo spirito della scuola Bauhaus consisteva nell'unire forma e funzione: la scuola era una forza galvanizzante nell'architettura modernista e rappresentava una fiera opposizione dell'Espressionismo. Dopo aver etichettato gli stili Bauhaus come antigermanici e di ispirazione comunista, i nazisti chiusero la scuola nel 1933.
Sempre qui vicino si trova la Gedenkstàtte Deutscher Widerstand, un museo- memoriale dedicato ai militari ed ai civili che si sono opposti al nazionalsocialismo.
Interessante anche la Kupferstichkabinett, museo delle stampe e dei disegni dal XIII sec. in poi.
Come avrete dedotto, la zona vicino a Potsdamer Platz è davvero ricca di Musei (Kulturforum), quindi se volete trascorrere una giornata all'insegna della cultura, tenete in considerazione anche questa centralissima zona!
Un biglietto di uno dei Musei di questo quartiere consente l'ingresso alle collezioni permanenti di uno degli altri....scegliete con criterio!!
Più ad Ovest troverete Schòneberg, dove si allineano facciate borghesi e piccoli edifici moderni: è un quartiere tranquillo durante il giorno, ma alla sera la gente si riversa nelle stradine piene di bar e club e la comunità gay folleggia fino alle prime ore del mattino. 
Le bandiere arcobaleno sopra bar e negozi di Motzstrasse vi fanno capire che siete nel quartiere gay della città: una targa commemorativa all'entrata sud della stazione della metropolitana di Nollendorfplatz ricorda le vittime omosessuali del nazismo.
Per lo shopping qui troverete di tutto: abiti vintage, intimo provocante, libri antichi, gioielli fatti a mano, accessori per la cucina e piatti esotici.
Se amate il cioccolato vi consiglio Winterfeldt Schokoladen:
paradiso per veri gourmand!! 
C'è una vasta scelta di cioccolato prodotto da artigiani internazionali, tutto disposto come in una galleria d'arte nel mobilio in quercia di una farmacia ottocentesca.
Da perderci la testa!! 
Questo quartiere ostenta oggi una blanda identità da classe media, ma nel suo pedigree ha momenti di radicalismo, al tempo degli squatter degli anni '80: queste differenze si vedono lungo la borghese Viktoria- Luise-Platz, lungo le strade ricche di caffè per intellettuali e boutique indipendenti ben curate fino alla Hauptstrasse, la via principale del borgo che possiede un tocco etnico.

In zona trovate anche il celeberrimo KADEWE, il più esteso Grande Magazzino d'Europa!
Tappa da non lasciarsi sfuggire quando si è a Berlino!
Grande magazzino di lusso, soprattutto per quanto riguarda l'ultimo piano dedicato interamente alla gastronomia!!
Per veri gourmand:la golosità e la curiosità vi spingeranno a soffermarvi in ogni reparto e a strabuzzare gli occhi a caccia di sorprese!
E' possibile acquistare qualsiasi prodotto alimentare e se siete stanchi dopo lo shopping cosa c'è di meglio che sedersi in uno dei tanti stand che si aprono a ventaglio e degustare qualche piatto tipico della cucina tedesca o di altri paesi?
Anche ostriche e champagne!
 Prezzi naturalmente non economici,ma è giusto viziarsi quando si è in vacanza!
Da non perdere.




mercoledì 1 gennaio 2014

BERLINO!!

Città moderna, dinamica, in continua espansione ed evoluzione, multiculturale e tollerante, cosmopolita ed alla moda, solidale ed ecologica, monumentale ed eccentrica....questa è la bellissima BERLINO!! 
La capitale tedesca appare ancora segnata dalla guerra tremenda che l'ha divisa per quasi trent'anni, ma con grande audacia e vitalità ha saputo rimboccarsi le maniche e darsi da fare per diventare una città davvero straordinaria e ricca di attrazioni da non lasciarsi sfuggire.
Berlino è la città più mutevole d' Europa :"il suo destino è quello di non essere mai, bensì di trovarsi in un continuo divenire" (K. Scheffler).
Arriviamo all'aeroporto Tegel con un volo Air Berlin: sempre ottime la puntualità e l'efficienza tedesche.  
Abbiamo deciso di soggiornare presso l' Hotel H10 posto in una traversa della Kurfùrstendamm, dai berlinesi nota come  Ku'damm, una delle più famose vie dello shopping berlinese: prendiamo uno dei dei due possibili Bus Navetta
 ( X9 e 109) che ci lascerà in prossimità della Zoo di Berlino, di cui parleremo più avanti e che merita certamente una visita, se avete tempo!
Da qui è possibile prendere la metropolitana oppure recarsi a piedi all' Hotel, che dista davvero a pochi passi.
I bus navetta sono comodissimi: si paga al conducente e si lasciano le proprie valige su appositi contenitori al centro dell'autobus.

L' hotel H10 si presenta dal di fuori come un enorme struttura: nasce su di una vecchia fabbrica ed è veramente imponente.
Personale molto disponibile e gentile; camere pulite, spaziose, silenziose e dotate di ogni comfort; ben due metropolitane posizionate a pochi metri dall'hotel consentono di raggiungere tutte le zone di Berlino; numerosissimi negozi e ristoranti si rincorrono nella vicinissima Ku'damm.
Certo, forse un po' lontano dalle zone dei locali e della vecchia Berlino, ma non dimenticate che la metropolitana è un mezzo davvero validissimo e sicuro, utilizzabile anche in tarda serata senza problemi.
La caduta del Muro lo riporta in posizione decentrata, ma i ristoranti, i caffè, i negozi di souvenirs attirano sempre i turisti ed il quartiere sprigiona un fascino tutto particolare!Zona tranquilla, viva e dinamica a tutte le ore del giorno e della notte.
Un porto bello e sicuro dove ritornare dopo le fatiche da turista!
Promosso a pieni voti!


Berlino è una città sicura, nonostante si incontrino spesso clochard, ubriachi e fedelissimi punkettoni degli anni d'oro: non lasciatevi intimorire, ma respirate a fondo l'aria di tolleranza e rispetto per tutto ciò di diverso e nuovo che aleggia su ogni cosa!
Cosa è bene non lasciarsi sfuggire quando si visita Berlino?


Sarò banale, ma senza dubbio bisogna partire dalla MuseumInsel (isola dei musei): si tratta di un unico complesso di cinque importantissimi musei d'arte composto dal Bode Museum, il Pergamonmuseum, l'Alte Nationalgalerie, il Neues e l'Altea Museum.
Questi edifici di uno spessore architettonico urbano e culturale senza confronti accolgono collezioni dall' Antichità al XIX secolo, ricche di capolavori universali.


In sintesi:
- il Bode è un edificio neobarocco sovrastato da una maestosa cupola che ospita collezioni d'arte bizantina, scultura europea e numismatica;
- il Pergamon è reso famoso dall'imponente altare di Pergamo, da sculture ellenistiche e romane, antichità medio- orientali e capolavori dell'arte islamica;
- l'Alte Nationalgalerie ospita tutte le correnti artistiche del XIX sec. ed i più grandi nomi tedeschi ed europei;
- il Neues Museum è molto conosciuto poiché qui si trova lo splendido museo egizio con la sua star, la bellissima Nefertiti;
- l' Altes Museum si trova nel grandioso edificio di Schinkel a forma di tempio greco ed è uno dei più bei musei di antichità al mondo.


Se siete amanti dell'arte, c'è una card speciale che vi permette di accedere a tutti i Musei per tre giorni consecutivi a soli 24 Euro! Evitate quindi la coda comprando i biglietti online!
A Berlino ci sono tantissimi musei per soddisfare la curiosità di ogni turista: scegliete quelli che più vi incuriosiscono e non lasciateveli scappare poiché difficilmente ne uscirete delusi!
Visto che vi trovate in zona, una visita approfondita la merita senz'altro il bellissimo Berliner Dom; pomposa, eppure maestosa, la chiesa che un tempo era la cappella reale svolge tre funzioni: chiesa, museo ed auditorium.
L'organo Sauer ed i 95 sarcofagi costruiti per i reali meritano un'occhiata.



Salite i 267 scalini che portano alla galleria per godere di un emozionante panorama della città!


Raccomando caldamente un giro in battello: lo spettacolo che si gode dalla Sprea, il fiume che attraversa il centro di Berlino, è unico!!
E che dire di una lunga e romantica passeggiata Unter den Linden (sotto i tigli)?
I tigli sono soprannominati dai tedeschi "Bàume der Liebe", ovvero alberi dell'amore, per via delle loro foglie a forma di cuore.
Decorazioni barocche, colonne e lesene neoclassiche (Staatsoper, Humboldt, Universitàt, Altes Palais, Kronprinzenpalais), ed un portico dorico (Neue Wache) fanno di questa strada una degna cornice alla statua equestre di Federico il Grande: senza dubbio il viale più elegante, che ostenta orgogliosamente la gloria dei giorni migliori della Prussia.


La piazza di Berlino che più mi è rimasta nel cuore è la Gendarmenmarkt: è simmetricamente perfetta, poiché da entrambi i lati della bella Konzerthaus neoclassica - opera di Schinkel- due cupole gemelle sormontano le chiese dei calvinisti francesi (Franzòsischer Dom) e tedeschi (Deutscher Dom). La piazza è contornata da caffè, ristoranti e palazzi Art Nouveau: quando il sole batte sui ciottolati delle strade, sembra quasi che queste siano d'oro!
Siete vicini alla famosissima Friedrichstrasse: se volete assaporare un po' di glamour, percorrete questa via dello shopping! E' una delle principali arterie cittadine ed alcuni dei suoi nuovi negozi sono veri gioielli architettonici.
All'inizio degli anni '90 un team internazionale di architetti ha realizzato un'intrigante via dello shopping, denominata Friedrichstadtpassagen: 
i negozi, o Quartiers, iniziano a Nord con il Quartier 207, che ospita una succursale delle Gallerie Lafayette di Parigi (vale decisamente la pena visitare il reparto dedicato ai gourmet a piano terra). 
Questa sinuosa cattedrale in vetro è dominata internamente da due imbuti di vetro capovolti che attraversano tutti i piani!
Subito dopo troverete il Quartier 206, composto da un edificio spigoloso e successivamente il Quartier 205 che si contraddistingue per la sua forma cubica.
Due isolati ad Est della Gendarmenmarkt si ergono gli edifici del Ministero degli Esteri.
Accanto alla Gendarmenmarkt si trova l'interessante Bebelplatz: circondata dalla Stasstsoper, dalla Cattedrale di S. Edvige, dalla vecchia Biblioteca e dall'Università Humboldt la piazza sembra rispecchiare il sogno di Federico II di un grande forum.
In questa piazza vennero dati alle fiamme i libri di autori considerati sovversivi, tra i quali B. Brecht, T. Mann e K. Marx durante il primo rogo di libri ufficiale organizzato dai nazisti nel 1933.
Ripercorrendo Unter den Linden arriverete proprio davanti all'attrazione più famosa di Berlino: la Brandenburger Tor! L'imponenza della Quadriga della Vittoria è davvero notevole: la Porta fa da sentinella alla Pariser Platz, una piazza dalle proporzioni armoniose, oggi sede di ambasciate e banche.
All'alba ed al tramonto si gode di una luce eccezionale per le fotografie!
Merita una sosta l'Hotel Adlon: rifocillatevi qui con un caffè, una fetta di torta, un pranzo leggero o il classico tè delle cinque.
Questo Hotel di lusso ha strotolato i propri tappeti rossi per artisti come C. Chaplin e Greta Garbo; ricordate quando M. Jackson fu immortalato dalle televisioni e dai fotografi di tutto il mondo mentre si affacciava dalla finestra di una suite d'albergo con suo figlio e lo lasciava ciondolare nel vuoto? Si trattava proprio dell'Adlon!
Visto che siete in zona noterete immediatamente l' Holocaust Mahnmal:
 le 2711 stele in pietra grigia invitano alla riflessione. Un memoriale sotterraneo racconta l'Olocausto: nella Raum der Namen una voce scandisce i nomi degli ebrei morti nei campi di concentramento.
La Germania ci tiene a non dimenticare la tragedia del nazismo e lo fa consacrandone il ricordo nei numerosi memoriali sorti nel centro della Capitale: questo memoriale degli ebrei d' Europa vittime dell'Olocausto è a cielo aperto e le stele si erigono come alberi in una foresta.


Eccoci arrivati in zona Reichstag, la sede del Parlamento: prenotazione obbligatoria per visita alla cupola, da cui si gode una splendida vista di Berlino, del Tiergarten e Schloss Bellevue, la residenza ufficiale del Cancelliere tedesco A. Merkel.
La visita è molto bella e raccomando di attenersi scrupolosamente agli orari di prenotazione: vi verrà fornita una audioguida in italiano che vi permetterà di gustarvi a pieno l'esperienza all'interno del Parlamento. 


Una rampa elicoidale domina l'emiciclo coperto da una seconda cupola: ovunque c'è trasparenza nella struttura, la stessa trasparenza che, come viene spiegato nell'audioguida, dovrebbe esserci anche per tutto ciò che riguarda le leggi ed avviene in Parlamento.
Il Bundestag è caratterizzato da uno spazio trasparente, aperto allo sguardo di tutti.
Il giro in battello copre anche questo meraviglioso tratto intorno all'Isola dei Musei ed al Reichstag: godetevi il viaggio e le attrazioni da una bellissima e diversa prospettiva!



La torre che sicuramente avrete già visto innalzarsi trionfante sopra la città e visibile da ogni punto di Berlino è la torre della televisione, la Fernsehturm: si tratta dell'edificio più alto della Germania. Dalla piattaforma panoramica nelle giornate serene la vista lascia senza fiato!
Godetevela mentre bevete qualcosa al bar/ristorante che compie un giro di 360°!
Chi acquista online il biglietto VIP evita la coda!
La prima giornata del nostro viaggio alla scoperta di Berlino è quasi terminata...ma prima di lasciarvi voglio suggerirvi qualche posto dove andare a mangiare o dove divertirvi vicino alle attrazioni di cui vi ho parlato in questo post!
Da non lasciarsi sfuggire una sosta rigenerante(magari dopo una dose intensa di shopping ai Friedrichstadtpassagen!!) da
 "Augustiner am Gendarmenmarkt", (Charlottenstrasse 55, U-Bahn Franzòsische Strasse): locale tipicamente tedesco, si tratta della prima autentica birreria bavarese di Berlino! 
Atmosfera semplice, vivace, con prodotti tipici della cucina tedesca: würstel, maiale, brezel, dolci di ogni dimensione e di ogni tipo!
Cucina naturalmente molto calorica, ma ci sono molti altri piatti (anche senza carne) e specialità a prezzo fisso a pranzo con un ottimo rapporto qualità/prezzo!
In Germania va fortissimo la catena di ristoranti italiani "VaPiano": menù molto vasto composto da primi piatti, pizze, secondi, insalate e dolci tutti cucinati al momento e secondo ricette italiane. Carta dei vini interessante,  personale giovane e disponibile: davvero niente male!! Armatevi di pazienza poiché i locali sono sempre molto affollati!!
Siamo stati fortunati perché c'era proprio un "Vapiano" vicinissimo al nostro Hotel:
spesso di giorno ci rimpinzavamo di ogni ben di dio della cucina tedesca o sperimentando nuovi sapori ed alla sera tornavamo alle origini mangiando italiano!
Lo considero sempre una sicurezza ogni qual volta mi reco in Germania (ed anche all'estero, visto che sta prendendo piede in numerosi paesi europei!)
 e dopo aver sperimentato ogni sostanziosa prelibatezza tedesca: la qualità dei prodotti è molto buona e l'ambiente davvero delizioso.
“Borchardt", (Französische Strasse 47, U - Französische Strasse) è una brasserie molto conosciuta e frequentata a Berlino: famosissima per le sue wiener schnitzel (cotolette alla milanese) e per la sua clientela, che vanta politici, uomini di potere, showgirl, modelle e personaggi noti.
Per i vegetariani consiglio il "Cookies Cream" (ingresso da Behrensstrasse 55, U - Franzòsische Strasse): non è semplice trovarlo, visto che si trova al piano superiore di un vicolo di servizio del Westin Grand Hotel.
 Non lasciatevi intimorire dal buio vicoletto, poiché la faticosa ricerca sarà senz'altro premiata da un'esperienza gastronomica notevole, che vi consentirà di entrare gratis anche nell'omonimo locale notturno.
"Ishin", (Mittelstrasse 24, U- Friedrichstrasse) offre un sushi favoloso ad un prezzo irrisorio, a dispetto del suo aspetto stile "tavola calda": menù ampio
 e piatti affidabili e ben cucinati anche durante l'happy hour, dalle 11 alle 16 e tutto il giorno mercoledì e sabato.
Se non avete voglia di pesce crudo vi consiglio di provare una scodella di riso al vapore con carne o verdure, pesce al vapore oppure i famosi noodles cucinati in diversi modi.
Da leccarsi i baffi!!
Una parentesi di tutto rispetto meritano ovviamente le birre berlinesi: c'è chi le ama e chi le odia, ma non potrete evitare durante il vostro soggiorno nella capitale tedesca le onnipresenti Berliner Weisse mit Schuss!
Si tratta di una classica bevanda estiva e la scelta principale ricade sulla Himbeere, al gusto di lampone, o sulla Waldmeister, con l'aroma di asperula 
(un'erba profumatissima).
Vengono entrambe servite in un grosso bicchiere con cannuccia e sono molto rinfrescanti: se volete impressionare quelli del posto, ordinate una Berliner Weisse rot (lampone, dal colore rosso) o grùn (asperula, dal colore verde).
A Berlino troverete un vero e proprio paradiso dei golosi: "Fassbender & Rausch" (Charlottenstrasse 60, U- Franzòsischestrasse). 
Regno indiscusso del cioccolato, qui troverete praline, tartufi, torte e pasticcini di ogni tipo: una vera e propria delizia per i sensi! 
Bellissime le riproduzioni a base di cioccolato dei monumenti della città!
Non uscite senza aver degustato una buona tazza di cioccolata calda al piano superiore!!
"Brauhaus Georgbràu" (Spreeufer 4, U- Alexanderplatz) è un locale turistico, ma molto carino, dove poter assaggiare la St. Georg Pilsner di produzione locale: altri piatti notevoli, anche se impegnativi, sono il gulasch berlinese, l'Eisbein, stinco di maiale lesso e la mitica currywurst, che si può trovare praticamente dappertutto!
"Zur letzen Instanz" (Waisenstrasse 14-16, U- Klosterstrasse) è un locale molto amato dai berlinesi: rustico e molto antico, propone piatti classici della tradizione, come lo stinco di maiale al forno (Grillhaxe) e le Bouletten (polpette giganti di carne).
In zona merita una sosta lo "Zwòlf Apostel" ( Georgenstrasse 2, U- Friedrichstrasse): arredo esageratamente religioso, offre pizze sottili ognuna con il nome di un apostolo! 
Prezzi modici, locale piacevole.


Berlino possiede una personalità così estrema e poliedrica che è impossibile restare indifferenti quando la si visita: o la si odia o la si ama.
I love BERLIN!!